dap1
Diseducazione sessuale

Perché buttiamo il tempo nel wc?

I più illuminati dicono che il tempo non esiste.

Nel qui ed ora mi sono avvicinata a capire, quasi comprendere, la sensazione che si prova eliminando il Dio tempo.

Alcuni cercano di carpire il concetto dell’eliminazione del tempo, io credo che si possa solo vivere la sensazione che si sente quando si entra in uno stato simile.
Talvolta i concetti sono volti allo spreco del nostro tempo.
In questo caso basta una semplice azione:

stare

Ci vorrebbe un maestro di tempo; uno specialista che insegna alle persone il valore del proprio tempo e come organizzarlo.
Per poterne godere, o come annullarlo gioendo del fatto che se vivi nell’esatto momento in cui sei, ti rendi conto che spesso non manchi di nulla.

Invece accade che lanciamo mazzi di tempo ovunque, piuttosto che regalarlo a noi.

Se non ci siamo impegnati in qualche causa persa, rimuginiamo per ore rimanendo incastrati nella nostra testa.
Se non abbiamo i figli, il lavoro che ci assilla, pensiamo a qualcosa per cui stare di merda.

Ma perché agiamo in codesto modo?

Cosa ci porta a dedicare ore ed ore a fingere di esistere?

Impegnati sempre, sprovvisti di una meta.

Corriamo a destra e a sinistra senza sapere dove stiamo andando, perché lo stiamo facendo, oppure fissiamo il telefono per minuti che divengono ore, guardando il nulla.

Nulla che avanza, come nel libro -La storia infinita-.

Perché lo stiamo facendo?

Ci svegliamo frenetici o rincoglioniti, ma il risultato finale non cambia: non siamo presenti.

La mente viaggia come una navicella spaziale insensata.
Sempre più veloci, sempre meno consapevoli.
La troppa velocità si trasforma in ansietà, nemica del tempo ben speso.

Ma allora come si fa a diventare i padroni del tempo o del non tempo?

1 Ponete attenzione a come usate, o gettate nel wc, il vostro tempo.

2 Mettete il timer ogni volta che entrate in un social e appuntatevi ogni volta quanto tempo ci passate.
A fine giornata sommate il totale dei minuti; avrete il report delle ore passate a fissare il cellulare.

3 Fatevi una lista di obiettivi giornalieri. Anche piccini, quali sorridere almeno 1 volta al giorno ad un* sconosciuto*, rimanendo attenti a ciò che avviene. Oppure facendo una domanda a mr universo e poi OSSERVANDO la risposta; potrebbe essere in un cartellone pubblicitario, o nella voce di un bambino che passa per strada, ma anche in un incontro inaspettato. Giocate con la vita, lei è pronta a rispondervi.

4 Ogni giorno mettete una sveglia che indicherà il momento dedicato al qui ed ora.
Da quando suona per almeno dieci minuti, il tempo non esisterà. Ascoltate il vostro corpo, i rumori esterni e interni a voi, gli odori, la gioia, la tristezza, le emozioni tutte.
Sembrerà tutto ovattato e rallentato.

5 State alla larga dagli usurpatori di tempo, ovvero coloro che distruggono la qualità del vostro tempo.

6 Fuggite dai ladri di tempo, ossia quelli che non rispettano il tuo tempo. Per esempio i ritardatari cronici e tira i pacchi seriali. Oppure insegnate a loro il valore del tempo, probabilmente necessitano anch’essi di imparare a goderne.

7 Concediti il lusso di dire no a chiunque, comprese le persone che ami di più, se ti rendi conto di non avere mai uno spazio a te dedicato durante la giornata. Non é giusto nei tuoi confronti, cribbio! Per forza poi sei sempre incazzat*

8 Dedica dei lunghi spazi alla tua sessualità, dove la percezione del tempo non esiste.

Per tutto il resto, se ti serve una mano, sono qui.

Daphne

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi