images (3)
Diseducazione sessuale

TANTI AUGURI A NOI

Ogni anno mi riprometto che scriverò qualcosa per la festa della donna, ogni anno butto dentro.

Non so perché ma non mi sento in grado di  farlo,  forse perché non mi sento molto donna. Fortunatamente mia sorella ha codesto dono. Grazie Elisabetta!

TANTI AUGURI A NOI

Profumo di mimose che pervade la casa, una scatola di cioccolatini già scartati aperta sul tavolo, la promessa che trascorrerò un romantico weekend fuori porta.. Ah no, quello è un film che mi sono immaginata per tutti gli anni precedenti, lo stesso che appare nella mia mente più o meno all’avvicinarsi di San. Valentino e della festa della Donna.

Eppure, quest’anno mi sono detta: “Non rinuncerò a festeggiare, non rinuncerò a me stessa”.

È l’8 Marzo, oggi, e tendenzialmente molte di noi avranno ricevuto auguri, doni, inviti e quant’altro, per festeggiare questa ricorrenza, soprattutto dal vostro compagno/a. E se, invece, un partner non ci fosse? Non per questo, allora, bisogna rinunciare ai festeggiamenti. E non solo perché è la festività a ricordarcelo, ma perché ognuna di noi è donna 365 giorni all’anno, e ogni giorno dovremmo ricordarci il nostro valore, perché ogni giorno siamo a contatto con noi stesse. Approfittiamo di questa giornata per ricordarci il nostro valore! Non aspettiamo che sia qualcuno a dirci quanto valiamo.. iniziamo da noi stesse. Iniziamo oggi – ora – a volerci bene, a rispettarci, ad amarci.

Al termine della mattinata, in pausa pranzo, andrò in palestra e poi a casa. Accenderò questa super candela http://goo.gl/zML4K9 (a me piace al gusto cioccolato) e mi farò un bel massaggio, con il profumo del cacao che mi addolcisce.

Prendiamoci i nostri tempi, i nostri spazi, anche quando il tempo sembra finito, anche quando lo spazio sembra limitato. Non aspettiamo che sia un altro a dirci quanto siamo brave, o belle, o speciali.

La quotidianità, gli impegni e le situazioni in cui siamo spesso coinvolte possono farci dimenticare di noi stesse, il nostro valore e il nostro essere donne libere e forti. Per questo la festa della Donna può essere un monito per ricordarci di noi; non dimenticatevene però per il resto dell’anno!

Ognuna di noi sa ciò che più le piace e la gratifica, ma non è scontato che tutte se ne ricordino; che sia un hobby, uno sport, una disciplina orientale o quant’altro, iniziamo a fare ciò che amiamo, a prenderci cura di noi stesse, coccolarci e divertirci. A tal proposito, se non avete idee su cosa fare stasera, questo evento può fare al caso vostro, da sole o in compagnia: http://www.daphnevibrante.it/it-IT/elenco-eventi

Quest’anno, ho deciso che non avrei aspettato che qualcuno mi regalasse i fiori che tanto amo – le mimose – perciò mi sono detta: “Me le regalo da sola!”; può far ridere forse, ma in fondo è un regalo che scelgo di farmi con il cuore, proprio come il massaggio con la candela. È una cosa simbolica, è un volermi dire che mi voglio bene così come sono, con i miei pregi e i miei difetti. Forse non dovrebbe esserci bisogno di una festa per ricordarlo, ma è anche vero che una festività può aiutarci a ricordare quello che a volte diamo per scontato.

Buon 8 marzo a tutte. Che sia veramente la nostra festa, e che la vita sia veramente la nostra vita. Perché il miglior regalo che possiamo farci è amarci.

Beth Sangalli

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi