dap6
Daphne e la Sessuologia

Si può risvegliare la voglia di fare l’amore?

Cosa fare quando la voglia di fare l’amore è andata perduta.
(Quando manca il Desiderio)

Credo che la lista della spesa abbia preso spunto dall’esperienza mistica di quel barbuto di nome Mosè.

Vi ricordate le due tavole con i dieci comandamenti che gli vennero date da Signoriddio sul monte Sinai?

Sospetto che sia stato in quel momento che le persone iniziarono ad osannare le liste con i punti essenziali per vivere una vita perfettamente mediocre, fino ad arrivare alla lista della spesa e al centro commerciale; la mediocrità per antonomasia.

Comunque… tornerò al mio argomento preferito; il SESSO!
Grazie a Mosè, anche questa volta sarò costretta a stilare i classici 10 simpatici punti che piacciono tanto alla popolazione mondiale tutta.

Cercherò di essere professionale ma non troppo seriosa, così non vi addormenterete, forse.

Come ritrovare la voglia di fare sesso
(Quando il Desiderio manca)

10 Smetti di leggere le fesserie che scrivo ed inizia a leggere qualcosa di più sexy. Ti rendi conto che sono due minuti che leggi di Mosè e delle tavole con il decalogo ma di sesso neanche l’ombra?

9 Talvolta le cause possono essere fisiologiche (disfunzioni ormonali, patologie, etc…), iatrogene (utilizzo di farmaci quali, per esempio, gli antidepressivi) e quelle date da esperienze traumatiche (stress, abusi sessuali subiti, etc…).

8 Altre volte le cause possono essere relazionali; incomprensioni con il/la partner, comunicazione inefficace tra la coppia, rancori latenti, incapacità di esprimere le proprie emozioni, etc…

7 Anche la religione e l’educazione familiare possono essere tra le cause di un disturbo del desiderio sessuale ipoattivo.

6 Ti piaci? Molte persone perdono il desiderio prima nei propri confronti e poi lo proiettano all’esterno, manifestandolo in carenza di appetito sessuale.

5 Il tuo parter ti garba? Purtroppo può succedere che la mancanza di desiderio derivi da una mancanza di attrazione verso l’altra persona. Qui ci vorrebbe un tema dedicato, Sicché ne parleremo nei prossimi giorni.

4 Escludendo i punti sopra elencati, e qualcuno che sicuramente avrò trascurato perché non sono onnisciente, potreste iniziare a mettervi, o rimettervi, in contatto con il vostro corpo. State pensando che nessuno si occupa di quella magnifica pelle? Perfetto. Occupatevene voi. Solo per qualche giorno; dedicatevi alla vostra bellissima pelle. Accarezzatela. Baciatela.
Vi sentite degli imbecilli al solo pensiero? Può darsi, ma sicuramente non vi farà più male di una totale anaffettività…
I baci e le carezze sono elementi fondamentali per una buona permanenza su codesto pianeta. Sembra che io stia delirando, lo so, ma è scientificamente provato.

3 Per il punto 4 sarebbe indispensabile, non solo per la vostra incolumità, che vi assicuraste di poter passare del tempo da soli. Questo per evitare di vivere l’esperienza sensoriale con qualche figlio o parente che irrompe nel vostro MM (magic moment)…

2 Credo di aver scritto troppo e non sarete sopravvissuti al punto 7

1 È meglio che andiate ad occuparvi del vostro sesso

0 Se siete ancora qui siete masochisti…

00 Vi do il colpo di grazia: Secondo la sessuologia, quando le difficoltà sessuali sono legate al desiderio, si parla di disturbi del desiderio.
Sono divisi in: disturbo da desiderio ipoattivo e disturbo da avversione sessuale.
Chi soffre di disturbo da desiderio sessuale ipoattivo ha poche (o nulle) fantasie sessuali oppure poco (o nessun) interesse per l’attività sessuale.
Solitamente chi ne soffre non prende l’iniziativa ma può capitare che accetti (senza troppa enfasi) l’invito sessuale se adeguatamente stimolato.
Chi invece soffre di disturbo da avversione sessuale, prova una vera e propria ripugnanza nei confronti della sessualità. Solitamente l’ansia prodotta dal pensiero di potersi trovare in situazioni sessuali, porta il soggetto che ne soffre ad evitare tutti (o quasi tutti) i contatti sessuali genitali con il partner e/o con sé.

Ora che avete la vostra magnifica lista, potete condividerla, modificarla, aggiungere i pezzi mancanti o togliere quelli deliranti. L’importante è che non la vediate come qualcosa di immutabile ed immodificabile perché, come sempre dico, la sessualità è la cosa più soggettiva e infinita che esiste in questo mondo.

Daphne

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi