daphne_e_ovetto
Diario di Daphne Vibrante

Lunedì 20 Giugno: DAPHNE VS L’ OVETTO VIBRANTE

Ore 6.52
Suona la sveglia.
Sento le mie figlie che “zampettano” allegramente per la casa. Stanno preparandosi il pranzo al sacco per la gita a Genova.
Mi alzo felice immersa nel vellutato udire delle loro risate.
Scendo dal letto e il mio occhio si sofferma su una borsa. Sono settimane che è lì… non ricordo cosa contenga.
La apro, davanti a me c’è un amico vibrante dimenticato e affranto.

Rivivo il momento in cui mi è stato regalato, rivedo gli occhi sorridenti di Vibroman, sento ancora il suo entusiasmo mentre mi allunga una scatola dicendomi “Daphne, vai a casa a provare questo nuovo amico con il telecomando. Poi mi fai sapere se vuoi metterlo nel catalogo”.
Ripenso alla gratitudine che provai quando me lo diede, ricordo tutte le aspettative che avevo riguardo al mio nuovo amico vibrante e al suo utilizzo.

“Dove sei finita Daphne?
Sono passate settimane e non ricordavi neanche di averlo. Sei divenuta una bambina viziata con troppi giochini o una vecchia dall’entusiasmo irrancidito?”

La mia mente ha preso il sopravvento. Sta tentando di farmi sentire una merdaccia.
C’è una tecnica per fottere la mente: lei non può pensare a due cose contemporaneamente, devo sovrapporre al pensiero di merda un pensiero allegro.

“Cara mente, questa mattina giochiamo con il nostro amico vibrante dimenticato…”

Ore 7.30
Preparativi

Leggo le istruzioni. Ci sono tre pile: due per l’ ovetto e una da 12V per il telecomando.
Le infilo e “richiudo con attenzione logiva” come dice di fare nelle istruzioni. Mi fermo a pensare che cosa significhi -attenzione logiva-… va beh… poco importa.
Raccomandazioni e avvertenze:
-Usare il lubrificante (per evitare che sig.ra Vagina cigoli).
-Non usare il prodotto su aree gonfie o in presenza di ferite (per evitare che sig.ra Vagina soffra).
-Se, dopo aver usato il prodotto per lungo tempo, si surriscalda, interrompere l’utilizzo e attendere che si raffreddi (per evitare che sig.ra Vagina prenda fuoco).

Guardo il mio amico e noto che ha già cambiato espressione. Ora è felice mentre gli fo’ il bagnetto con il sapone antibatterico.

Ore 8.16
Esco con il mio amico vibrante

Quante donne hanno l’onore  di mettersi un amico vibrante e uscire di casa con l’ unico scopo di fare amicizia con questo prodotto? E tutto questo per lavoro!

Lo so che state pensando “seee… questa con la scusa del lavoro se la gode tutto il giorno!”.
Invidiosoni!!
Non ho nessun obiettivo godereccio, nessuno con cui giocarci e nessuna voglia di trovare qualcuno con cui farlo.
Sono la cavia di me stessa.

Oggi gioco da sola con un ovetto e il suo telecomando. Voglio capire come una donna, in piena crisi esistenziale, possa trasformare una giornata di merda in una giornata di gioia.

Ore 8.35
Accendo il telecomando mentre sono al bancone dei salumi dell’ Esselunga.

Ammetto che sarebbe stato meglio fare qualche prova in solitudine prima, ma non avrei avuto l’ effetto sorpresa. Io adoro le sorprese.
Sto aspettando annoiata che chiamino il numero 97… “Ottantotto” dice il ragazzo del bancone.
Guardo la mia borsa, sono in divertita ansia. Il telecomando dell’ ovetto mi sta chiamando “USAMI DAPHNE. Schiaccia il tastino +. Non avere paura di divertirti. cosa può succedere di male?”.
image
In effetti la cosa peggiore che potrebbe capitarmi è che dalla mia vagina si elevi un vibrorumore. Il che potrebbe portare le anziane in attesa ad insospettirsi e a mal pensare di codesta donna.
Francamente me ne infischio.
Ora che ci penso potrei anche incontrare la mia mammina e il mio papino mentre elevo la potenza al massimo…
Sono certa che capirebbero, forse.
E se incontro i prof delle mie figlie??

“Ma mollaaaa Daphne, sei una professionista. Stai lavorando!”

Prendo il telecomando, sghignazzo da sola e … Tic… schiaccio il tasto +

VRRRRRR

Sento partire una vibrazione leggera, piacevole, rilassante.

Sorrido.
“Novanta” urla il salumiere. Aumento la vibrazione… nessuno si accorge di nulla. La mia espressione sta cambiando: non sono eccitata, non sto provando un orgasmo infinito. MI STO DIVERTENDO: urca, sono al supermercato con un amico vibrante “addosso”.
Intorno a me sta cambiando tutto.
Avete mai goduto del sorriso di uno sconosciuto ricambiandolo? Ecco cosa sta avvenendo: alcuni volti grugnosi diventano serafici.
E’ incredibile come tutto intorno si trasformi quando guardi la vita con simpatia.
“Novantasette…Novantasette…” stanno chiamando il mio numero “Io. Buongiorno, mi dà la burrata per favore?”.
Il commesso mi guarda divertito, non sa perché si sta divertendo, ma io si!

Ore 9.22
Bevendo il caffè

Tra dieci minuti devo essere a Vibroland… sono in ritardo, come sempre.
Beh posso sempre dire a Vibroman che ho iniziato a lavorare alle 7.30. In effetti sto raccogliendo dati già da un paio d’ ore 🙂 quante donne farebbero ciò che ho fatto fin’ora trascurando trucco e parrucco?
Tantissime dirà lui.
Solo a livello ipotetico, aggiungerò io.

Ore 12.26
Risultato dell’ esperimento

Sei motivi per fare la spesa con un amico vibrante appresso:

-Sei consapevole di fare un’innocente e divertente cazzata. Pensa a tutte le cagate che fai senza saperlo e senza neanche divertirti.
-Sarai fiera di te per aver avuto il coraggio di divertirti mentre “speseggi” anziché incazzarti per stronzate di cui sei la causa. Es. il commesso che non sorride davanti al tuo sguardo truce. Domandati il motivo.
-Se sei fortunata potrai fare la spesa con il tuo partner e dare a lui il telecomando, anziché a te stessa. Non escludere comunque il fatto che puoi divertirti molto anche da sola.
-Spingerai il carrello in modo diverso dal resto del mondo: allegramente, senza pensieri, senza ansia, senza seghe mentali. Adempirai ai tuoi doveri di madre, donna, moglie, figlia, casalinga, lavoratrice, cazzi & mazzi, con GIOIA! Ti pare poco?
-Potresti raggiungere la gioia infinita mentre il commesso chiama il tuo numero. In tal caso dovrai essere una brava attrice e celare il tutto. Ma avere un orgasmo al supermercato è una rarità, sicché…
-Puoi regalarlo alla suocera per il suo compleanno. Con un investimento di cinquantacinque euro puoi contribuire alla sua gioia e quindi anche alla tua.

BUONA VITA

GRAZIE per aver trovato il coraggio di leggere le mie follie.

DAPHNE

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi