Sesso e confusione mentale

“LOVE TOYS” ovvero, viva l’ amore!

 

C’era una volta il sogno di un lavoro che fosse di matto, di grosso, di bello”. C’era una volta un romanzo sul sesso e chi lo acquistava poteva usufruire di un elegante gadget modello vibratore con le forme di un rossetto da borsetta. “Passe-partout dell’amore” per lei, come, e soprattutto, per lui. Atmosfera e stile da favola per parlare di pratiche sessuali in “Love Toys” (Giunti Editore), primo romanzo di Valeria Benatti, voce popolare di Radio Rtl 102.5, che al lettore oltre al volume confezionato in una morbida scatola rossa, regala uno sgargiante oggettino, compreso di pila, per l’autoerotismo. Protagonista del racconto, e nella vita reale, la piacentina Daphne “Vibrante” Sangalli: nella finzione impiegata finita in cassa integrazione, nella realtà ex impiegata in una palestra, ma che in entrambi i casi ritrova serenità interiore e quadratura del cerchio a fine mese, con la vendita di sex toys e gli aperitivi/serate “vibranti” dove insegna a donne e uomini come si fa a ritrovare piacere personale nel fare sesso.

Una rinascita del singolo che nella dimensione finzionale di “Love Toys” diventa perfino auspicio dell’uscita dalla crisi economica che attanaglia l’Italia: un’azienda che chiude, operai in Cigs e una riconversione industriale tra colorati vibratori e creme stimolanti che torna a far gonfiare le vele dell’occupazione. “Il mio libro è una metafora sulla crisi economica italiana che ci intristisce e ci fa dibattere, ed è anche un modo leggero ed ironico per uscirne”, spiega al fattoquotidiano.it, Valeria Benatti, “avevo infatti già scritto il libro quando ho scoperto che in questo settore ci sono aziende come Mister Sex che non risentono della crisi, anzi aumentano investimenti e ricavi”. L’origine di “Love Toys” risale a quasi tra anni fa quando Valeria incontra Daphne alla presentazione di un suo saggio. Appena Benatti capisce che la ragazza con quella verve e spigliatezza nel parlare di sesso ci campa, decide di farne un libro: Mi disse: ‘vendo vibratori’, posso venire a casa tua e raccontarti come lavoro”, dice Benatti, “poi siamo finiti nel mio salotto con miei amici e amiche mentre Daphne mi chiede di mimare con le braccia la vagina e io come nel video che ho messo in rete mi presto e rido mentre lei mima il ritrovamento del punto G”.

Ed ecco cosa combiniamo durante le presentazioni 😀 di “Love Toys”

PRESENTAZIONE DI “LOVE TOYS”

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi