image
Diseducazione sessuale

LE FASI DELLA RISPOSTA SESSUALE FEMMINILE

Qualche giorno fa ci siamo concentrati sulle  fasi della RISPOSTA SESSUALE  maschile.

Oggi andiamo a vedere  quelle femminili 🙂

“Tutti i mutamenti che avvengono per preparare l’individuo al coito non riguardano solo l’area genitale, infatti, si verificano anche dei cambiamenti a livello neurologico, vascolare  e muscolare, che influenzano il funzionamento dell’intero organismo.

Nel corso degli anni, il ciclo della risposta sessuale è stato concettualizzato in modi diversi.

I primi studiosi che hanno portato avanti uno studio sistematico sulla fisiologia della risposta sessuale sono stati Williams H. Masters (ginecologo) e Virginia E. Johnson (psicoterapeuta) nella Washington University School of Medicine già dal 1954.

I due studiosi schematizzarono il ciclo di risposta sessuale in quattro fasi successive, che però appartengono ad un unico momento indivisibile.

Naturalmente sia l’intensità che la durata di queste fasi può variare molto da un soggetto all’altro, per l’importanza della componente psicologica che accompagna, stimola, o addirittura deprime e inibisce, una buona risposta sessuale.

FASE DELL’   ECCITAMENTO

La fase di eccitamento, preceduta da una stimolazione che può essere sia esterna, quindi tattile o visiva ad esempio, che interna, quindi dovuta alle fantasie, porta alla nascita di sensazioni erotiche.

Le reazioni che si sviluppano nella donna sono:

  • Lubrificazione vaginale
  • Erezione del glande e del clitoride
  • Ingrossamento e separazione delle grandi e piccole labbra
  • Innalzamento dell’utero
  • Modificazioni delle pareti vaginali
  • Ingrossamento del seno
  • Erezione dei capezzoli
  • Aumento del battito cardiaco

 

FASE DI  PLATEAU

La fase di plateau è uno stadio in cui si innalza notevolmente il livello di eccitamento, innalzamento che si verifica poco prima dell’orgasmo attraverso cui l’eccitamento raggiunge il suo culmine.

Le reazioni che si sviluppano nella donna sono:

 

  • La terza parte più esterna della parete vaginale si ingrossa
  • L’utero si ingrossa
  • Il corpo del clitoride si rimpiccolisce e il glande si alza

 

ORGASMO

Durante la fase di orgasmo l’individuo è “libero” dalle influenze esterne e va incontro ad una perdita temporanea di contatto con la realtà. É la fase in cui il piacere raggiunge l’apice.

Le reazioni che si sviluppano nella donna sono:

  •  Aumento di tensione
  • Contrazioni della terza parte esterna della vagina
  • Contrazioni della muscolatura perineale
  • Contrazioni dell’utero

RISOLUZIONE

La fase di risoluzione è caratterizzata da un ritorno del corpo allo stato iniziale di non eccitazione. In questa fase esistono delle grosse differenze tra uomo e donna, infatti, la fase di risoluzione dell’uomo è caratterizzata da un “periodo refrattario”, cioè, dopo l’orgasmo, il maschio è totalmente insensibile a qualsiasi tipo di stimolazione, il tempo di latenza è direttamente proporzionale all’età del soggetto. La donna, invece, non ha nessun periodo refrattario e se adeguatamente stimolata e priva di inibizioni, può raggiungere subito un altro orgasmo.”

FONTE:

 Dott.ssa Emanuela Federico

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi