image
Diseducazione sessuale

Differenza tra godimento ed eccitazione

 

BuonSettembreee popolo vibrante!!
Questo è il mese della depressione cosmica, lo so; le ferie sono finite, riaprono le scuole, l’autunno è alle porte, le prossime vacanze sono lontane. Bisogna fare il cambio dell’armadio e i maglioni sono infeltriti come le nostre menti… ma la cosa più tragica è che dovremo cambiare la sgargiante foto del nostro profilo facebook!!

Ricominciano le file alle casse dei supermercati, nelle librerie per ordinare i testi scolatici, ai semafori.
La nostra pelle inizia a perdere il sano colore dell’ abbronzatura per dare posto alla desquamazione classica che ti fa pensare “cacchio, sono stato colto dalla psoriasi!”.

Quale miglior periodo per farsi inglobare della picundria assoluta?

Bene, piangetevi un po’ addosso, disperatevi, guardate le facce intorno a voi…no… non fatelo. Mi sono sbagliata, potrebbe portarvi ad una depressione irreversibile 😀

L’ unica cosa che può aiutarvi in codesto “momento storico” (che si ripresenta regolarmente ogni anno e nello stesso periodo) è concentrarvi su qualcosa di SANO. Credo che P otreste dedicarvi al GODIMENTO!

In questi giorni mi sono concentrata sulla parola “godere”: ho letto libri, fatto ricerche nei blog, intervistato persone e pure me stessa.

Siamo cresciuti in una società che ha dato a questo vocabolo una connotazione deforme, rispetto a ciò che realmente significa.

Godere vuol dire gustare la dolcezza di un bene di cui si è partecipi, sia in senso spirituale (g. di un po’ di pace, di tranquillità), sia in senso più materiale (g. il sole, il fresco, la brezza marina).

Se andate a fare una ricerca sul web e digitate “immagini godere”, la prima foto che esce è di due persone che fanno sesso. Va bene, forse esce a me perché il mio pc sa che sono una maniaca sessuale.

In ogni caso la parola godere è stata storpiata, tanto che se provaste a dire a qualcuno “Io godo”, probabilmente la persona con cui parlate penserebbe che state per aver un orgasmo.

Tutti vogliono insegnarci, e sottolineo INSEGNARCI, non EDUCARCI che è ben diverso, a far godere il prossimo tramite un pompino da urlo (ups scusate, mi scappò) o un cunnilingus divino e  magari pure divinatorio.

Vi prego….mi viene da ridere….

Sono stanca degli onniscienti del sesso, che ti spiegano le regole e i segreti, per dare piacere a terzi, quarti, quinti…centesimi.

Come godere appieno?
Non penserete che ve lo spieghi io? Ci sono già un sacco di santoni del sesso che lo fanno.

Io voglio solo scindere le parole “eccitazione” e “godimento”, perché temo che ci sia una confusione spropositata a riguardo.

ECCITAZIONE:

-Aspettative altissime
-Entusiasmo alle stelle
-Fantasie all’ ennesima potenza

POST-ECCITAZIONE POSITIVA:

-Ho goduto.
-Evviva che bello.
-Voglio farlo ancora.

POST-ECCITAZIONE NEGATIVA:

-Cribbio, dimmi che finirà alla svelta.
-Cribbio, è già finito.
-Ustia Signor Pene, cerca di non abbandonarmi proprio ora e mantieni un minimo di dignità erettile.
-Perbacco Signora Vagina, cerca di lubrificarti, ti prometto che se lo fai ora non ti concederò mai più al primo uomo eccitante che trovo per strada.
-Caxxaccio, era meglio fare shopping.

GODIMENTO:

-WOW!
-Evviva!
-Non voglio che finisca.
-Ti prego non venire, voglio sentire codesta cosa per tutta la vita.
-Sono felice.
-I’m Happy.
-Ich bin froh.
-Je suis heureuse.
-Soy feliz.
-Tutta questa gioia mi ha dato il dono della xenoglossia!!

POST-GODIMENTO NEGATIVO:

-Uffy, è finito… ma posso rifarlo, evviva!

POST-GODIMENTO POSITIVO:

-Sto bene
-Mi amo
-Amo tutti, anche il vicino rompi coglioni
-Il mondo è favoloso
-Il globo è mio
-Viva la vita
-Viva me, lui, lei, loro, gli altri!

Vi rendete conto delle differenze abissali tra i due?

La signorina eccitazione è una tentazione favolosa e indispensabile, ma senza il signor godimento rimane sterile, insipiente e talvolta deludente.

Ci sono creature che si eccitano al solo millantarsi di aver avuto parecchi partner. Sono eccitati dall’ idea di trombare con il maggior numero di persone, ma alla fine, avranno goduto con tutta questa fretta di andare a segnare la tacca sul muro??
Molti non sanno godere e la cosa peggiore è che non sono consapevoli di non saperlo fare: il loro piacere è limitato all’ orgasmone!

Il godimento sta all’ eccitazione come l’ amore sta all’ innamoramento.
Il godimento sta all’ eccitazione come l’ odore del cibo sta a un banchetto nuziale.
Il godimento sta all’ eccitazione come la realizzazione dei sogni sta ai sogni.
Il godimento sta all’ eccitazione come la vita sta alla felicità: molti passano la vita cercando la felicità……dimenticandosi di fare la cosa più bella: VIVERE!

 

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi