image
Diseducazione sessuale

Il mito della MASTURBAZIONE


La masturbazione è uno degli argomenti più discussi, tanto che scrivere qualcosa a riguardo mi spaventa.

Temo di non aver nulla di nuovo da aggiungere, se non il mio pensiero accompagnato da quello di George Groddeck.

Il dottor G.  nel 1921 affermò che la masturbazione è la principale attività sessuale umana: l’uomo  comincia a masturbarsi quando non ha ancora rapporti sessuali con altre persone, continua a farlo quando li ha e prosegue quando non li ha più.

Concordo con lui, anche se non mi garba molto l’ ultimo punto “prosegue quando non li ha più”, lo trovo sessualmente demotivante!

Io credo si possa amoreggiare per tutta la vita in forme diverse.

Forse il mio pensiero è un’ utopia, ma questa idea mi fa vivere il percorso verso la senescenza con più allegria.

Tornando alla questione sulla masturbazione, anni fa ci fecero credere che praticare codesto “rito”, portasse alla cecità o  all’incurvamento della colonna vertebrale.

Oggi la scienza smentisce i diktat proibizionisti della chiesa, dimostrando che non ci sono conseguenze fisiologiche negative, anzi, pare faccia un gran bene.

Alcune ricerche statistiche su questo fenomeno, indicano che la masturbazione protratta fino all’ orgasmo è praticata da circa il 95% dei maschi e dall’80% delle femmine.

Io odio le indagini statistiche fatte sulla “popolazione amoreggiante”.

Mi chiedo sempre quante persone possano rispondere in modo sincero e disinibito a domande riguardanti il sesso.

Trovo invece particolarmente interessante, lo studio  fatto dalla  sessuologa Matty Silver, che l’ ha portata ad  elencare tutti i benefici dell’autoerotismo sul “Sydney Morning Herald”:

1. Promuove il rilascio di endorfine, i neurotrasmettitori associati al sentimento di felicità che possono migliorare l’umore generale e combattere la depressione.
2. Produce una sostanza chimica chiamata ossitocina, che funziona come un antidolorifico naturale

3. Contribuisce a ridurre mal di testa e dolori muscolari
4. Allevia lo stress e la tensione
5. Fornisce uno “sbocco sessuale”

6. Favorisce il sonno o, al contrario, contribuisce a iniziare la giornata con più energia
7.Migliora il funzionamento del sistema immunitari

8.Rafforza il tono muscolare nella zona genitale e del pavimento pelvico, che può portare a una vita sessuale migliore
9. Combattere la tensione pre-mestruale e altre condizioni fisiche associate al ciclo mestruale, come crampi
10. Aiuta le persone che soffrono di “Sindrome da gambe senza riposo”, una malattia neurologica che causa dolore alle gambe, crampi, formicolio e prurito (Diversi medici negli Stati Uniti hanno avuto la conferma che aiuta i loro pazienti)

11.Combatte la tensione pre-mestruale e altre condizioni fisiche associate al ciclo mestruale, come crampi.

Possiamo fermarci qui, abbiamo dati sufficienti per poter dire che toccarsi allegramente non crea scompensi di nessun tipo.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi