images
Diseducazione sessuale

il corteggiatore disturbato


 

Questa mattina ho ricevuto una telefonata da un numero anonimo, al mio rispondere la persona dall’ altra parte del telefono ha cominciato ad ansimare, la mia ingenuità mi ha fatto pensare che il tizio stesse per passare a miglior vita.
Quando ho avuto la brillante idea di chiedergli se andava tutto bene, il maniaco del telefono ha iniziato a esporre le sue allegre fantasie sessuali nei miei confronti: voglio prenderti, voglio baciarti, voglio strapparti i vestiti….mi fermo qui per non infastidire i più sensibili.

Iniziare la mattinata interloquendo con un akofilico*, non è da tutti!!

Tempo fa avevo fatto qualche studio inerente ai “disturbi del corteggiamento”, base comune di un gruppo di parafilie quali l’ esibizionismo, la scatologia telefonica, il voyeurismo, il frotteurismo e la biastofilia, propria di chi ottiene il piacere solo in un contesto di sopraffazione sessuale.

Spesso i soggetti disturbati e disturbanti, condividono più di una parafilia del gruppo.

Le fasi del corteggiamento si fondano su considerazioni etologiche, sull’ analisi del comportamento di alcune specie animali.
Nell’analizzare i rituali di accoppiamento, è possibile distinguere quattro momenti successivi e associarvi, per analogia, le parafilie** citate:

FASI DEL CORTEGGIAMENTO:

1 RICERCA DEL PARTNER

-COMPORTAMENTO “NORMALE”***: selezione del partner tra le alternative
-COMPORTAMENTO PARAFILICO: Voyeurismo (Il termine voyeurismo o scopofilia caratterizza chi, per ottenere l’eccitazione e il piacere sessuale, desidera e ama guardare o spiare persone seminude, nude o intente a spogliarsi, oppure persone impegnate in un rapporto sessuale.La masturbazione spesso accompagna l’atto voyeuristico)

2 RAPPORTO PRETATTILE

-COMPORTAMENTO “NORMALE”***: osservare, comunicare con linguaggio verbale e non
-COMPORTAMENTO PARAFILICO: esibizionismo (il soggetto, solitamente di sesso maschile, prova piacere nel mostrare proprie parti intime o i genitali ad uno o più estranei ignari, siano essi adulti o bambini; talvolta questa esposizione può essere accompagnata anche dalla masturbazione.), scatologia telefonica (l’eccitamento deriva dal fare telefonate oscene)

3 RAPPORTO TATTILE

-COMPORTAMENTO “NORMALE”***: toccare, baciare, petting
-COMPORTAMENTO PARAFILICO: frotteurismo (Si tratta di un disturbo tipicamente maschile con caratteristiche ben definite; solitamente l’uomo individua un luogo affollato nel quale sia possibile un’ampia scelta di donne, non consenzienti, toccandosi e sfregandosi contro esse per raggiungere eccitamento e gratificazione sessuale)

4 RAPPORTO GENITALE

-COMPORTAMENTO “NORMALE”***: penetrazione genitale consenziente
-COMPORTAMENTO PARAFILICO: biastofilia (i soggetti coinvolti riescono a provare eccitazione sessuale solo perpetrando una violenza carnale. Il fattore scatenante di questa psicopatologia è la resistenza e il terrore dell’assalito e può accadere che, nel caso cui la persona aggredita mostri di non essere spaventata o di gradire l’amplesso, l’assalitore perda ogni interesse verso di essa)

Ringrazio il “simpatico” tizio che codesta mattina ha ispirato il tema per il blog di oggi.

Buona buonissima giornata

Daphne V.

*Stimolazione sessuale attraverso l’ udito

**Tale termine deriva dal greco ed è composto dalla particella “parà” che può avere molteplici accezioni del tipo: “presso”, “accanto”, “oltre” e dal sostantivo “filia” che significa “amore”, “affinità”. Indica quindi, l’eccitamento sessuale provocato da situazioni o oggetti sessuali che possono interferire con la capacità di avere relazioni sessuali basate sullo scambio reciproco di affettuosità.

***Per “normale” intendo quello che, a livello statistico, è risultato il comportamento classico dei soggetti analizzati. Mi scuso per non aver trovato un sinonimo più consono 😀

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi