image
Daphne e la Sessuologia

Gli uomini fingono a letto?

Nell’immaginario collettivo un uomo con un’erezione importante sta provando piacere: più il Pene si erge maestoso e più lui gode.

Probabilmente questa leggenda arriva dai porno, dove vediamo uomini in estasi con erezioni epiche.
Peccato che stiano recitando.

Vediamo nella realtà cosa succede.

In codesta vita, la mia zona pubica non è stata dotata di pene.
Non posso portare la mia testimonianza, aimé.
Non posso tediarvi con le mie esperienze e, ancor meno, con le mie elucubrazioni a riguardo.

Per ovviare a ciò, ho intervistato amici ed assistiti, pronti a rispondere alle mie innumerevoli domande sul sesso passando qualche ora dedicandomi completamente al FAVOLOSO MONDO MASCHILE.

Il soggetti intervistati hanno un’età compresa tra i 21 e i 50 anni.

Alla domanda “Hai mai finto di godere mentre amoreggiavi (escludendo l’ eventuale orgasmo)?”, rispondono così:

Mr. N (33 anni): “Mi è capitato qualche volta, a volte anche con un’ erezione in atto. In quel caso acceleravo i tempi per finire il tutto e raggiungere l’orgasmo, il motivo è che volevo venire e finirla lì!”

Mr. A (50 anni): “Non ho mai finto di godere, per fortuna! Mi succede invece di avere problemi di erezione, ma non perché la donna con cui sono non mi piace. Mi capita quasi sempre quando mi approccio ad una nuova relazione, credo che si definisca -shock-. Divento insensibile a qualsiasi stimolo. Solitamente la persona mi piace molto. Ho superato questa cosa parlando con la partner e spiegandole le motivazioni, poi piano piano mi apro a lei, le do in mano la mia vulnerabilità, ci apriamo l’un l’ altra e il sesso diventa bellissimo.”

Mr. L (31 anni): “Non riesco a fingere, quando mi capita mi dedico al suo godimento e va bene così. Per me è più importante che lei goda, il mio piacere passa in secondo piano. Comunque non riesco ad andare con donne che non mi piacciono, il mio pene non risponde proprio, potrei prendere una confezione di viagra, ma là sotto tutto tace! Mi è successo di aver davanti donne bellissime e non riuscire ad eccitarmi, mentre con altre, fisicamente meno portate, andavo avanti notti intere.”

Mr. C (45 anni): “E’ successo una volta. Mi sono trovato davanti a una ragazza che fisicamente non mi piaceva affatto. Mi sono comportato facendo la più classica delle sveltine e non l’ ho più cercata. Ho finto perché non potevo più tirarmi indietro. Credo che lei se ne sia accorta. Se dovesse ricapitarmi penso che eviterei, è frustrante andare con qualcuno per cui non provi attrazione”

Mr. M (26 anni): “Mi è successo qualche volta. Alcune volte avevo la testa offuscata da un’ altra donna e la regola del chiodo schiaccia chiodo non funzionava. Altre volte invece mi rendevo conto che non volevo stare con quella persona, quindi cercavo di finire il tutto alla svelta. In altre circostanze invece palesavo il mio disagio alla ragazza con cui ero, le loro reazioni erano sempre di smarrimento. Non è facile parlare con alcune donne, tendono a farti diventare il capro espiatorio delle loro disgrazie, ti passa la voglia di aprirti. Mi sento un portiere che deve parare raffiche di pallonate.”

Mr. NZ (23 anni): “Mi è capitato di fingere di star bene con una persona a letto anche se magari a livello fisico mi piaceva molto. Purtroppo non mi piaceva la “testa” e credo che questo mi portasse a non provare piacere, ma solo eccitazione nei confronti del suo corpo su cui rimanevo concentrato per continuare. In quei momenti facevo di tutto per finire alla svelta e non ero assolutamente interessato al fatto che lei godesse. Con una ragazza in particolare ricordo che, nonostante avesse un fisico bellissimo, mi trovai in difficoltà perché a letto era un disastro. In quell’ occasione ho dovuto abbandonare: non sono riuscito ad avere un’ erezione! E’ stato abbastanza frustrante.”

Mr. NR (27 anni): “Si si qualche volta ho finto, ho ansimato, ho finto per darle piacere!”

Mr. D (39 anni): “Non ho mai finto, ma mi è capitato di non vedere l’ ora di raggiungere l’ orgasmo, impegnandomi parecchio, perché non mi piaceva il sesso tra noi. Mancava l’alchimia. In ogni caso ricordi quando ti dissi che mi preoccupo più di lei che di me? Questo test è un calvario, un sacco di domande che non mi sono mai posto e nelle risposte trovo tante ramificazioni! Ci si può avvalere della facoltà di non rispondere?”

Mr. S (49 anni): “Non sono un soggetto che dà grandi soddisfazioni: non fingo mai, a letto parlo molto ma ansimo pochissimo, ogni tanto mi sento chiedere se mi piace! Ho risposto esaurientemente Sangalli?”

Mr.St (50 anni): “Scusa Dap, ma come può un uomo fingere? Non gli si ammoscia? A me non è mai successo, penso sia un’ esclusiva femminile, siete troppo abili!”

Grazie agli intervistati che si sono aperti, spero che questa breve intervista possa aiutare il mondo femminile a comprendere meglio il mondo maschile.

Daphne

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi