5AC20736-CF55-445C-A933-F433307CB732
Deliri di una Diseducatrice Sessuale

Deliri di una Diseducatrice sessuale giorno sesto

Deliri di una Diseducatrice Sessuale
Giorno sesto

Ore 8.20
Deep Impact

Tra venticinque minuti devo essere dalla mia prima magnifica assistita.
Penso ai suoi occhi, pieni di gioia, pieni di amore.
Ripenso alla prima volta che l’ho vista
Ripenso a ciò che mi aveva detto; -Daphne ho fatto già anni e anni di psicoterapia. Ora non ho più voglia. Con me non funziona. Cerco qualcosa di nuovo e ho visto in te qualcosa di diverso. Aiutami a ritrovare la libido!-

Mi tornano in mente le parole della studentessa -Se non sei psicoterapeuta non puoi aiutare nessuno!-.

Se non sai amare non puoi aiutare nessuno!
Avrei dovuto rispondere a quell’universitaria illusa.

Apro la cartella della mia assistita e vedo i successi che insieme abbiamo raggiunto.
Rivivo ogni suo sorriso, i suoi occhi vivi, speranzosi.

La gente ha bisogno di credere in qualcosa e lei ha ricominciato a vivere quando ha iniziato a credere.

Ore 10.00
Assistita seconda

Valeria è una psicologa. Un giorno mi chiese di conoscerci.

-Non so perché sono qui Daphne…-

Da lì a poco divenne una mia assistita.
Una di quelle che mi danno grandi soddisfazioni.
I suoi occhi negli ultimi mesi sono diventati gioiosi, ma lei non si é ancora permessa di essere completante felice, come la maggioranza degli esseri umani che conosco.
Lei ha dentro sé la bambina sveglia e pronta a giocare, so che farà grandi cose.

Ore 13.35
Camminando verso la macchina

Davanti a me c’è una coppia, sembrano una coppia di “mini me” usciti da Austin Powers: la somma della loro altezza arriverà al massimo a tre metri e dieci per ottanta chili.
Lei è ingobbita su se stessa e precede lui che dev’essersi ingobbito sotto la pesantezza della moglie: -Puah… gliela do io la bandiera, mi ci pulisco il culo e poi gliela porgo per pulirsi la faccia. Prima a Salvini e ancora prima a Bossi!-
Cammina velocemente, lui in silenzio la segue.
Avranno una settantina di anni, lei ha l’energia di un adolescente.
Forse è l’incazzatura a dargli cotanto impeto nella camminata, o forse ha fretta di pulirsi il sedere con la bandiera e a lui non è rimasto altro che assecondarla.

Ore 17.21
Monetine

Sto contando le monetine, mi sento una super tirchia ma ho il sospetto che spariscano ogni volta che lascio la macchina a lavare.
Questa volta ho deciso che gli chiederò di rendermi ciò che eventualmente manca.

Ore 19.23
Le monetine mancano

Salgo in macchina dove le adorate ienefiglie mi stanno aspettando.
-Madre che magnifico tanfo di pulito!-
Parto ridendo e dimentico di contare le monetine.
Poco dopo mi accorgerò che mancano tre euro e che non ho il coraggio di tornare indietro.
Penso che faranno tutti come me e che sono una pusillanime; non ho l’audacia di smascherare chi si impossessa di tre monetine, figuriamoci per fare tutto ciò che ho in mente nella vita.

Ore 20.34
Elargendo giudizi

Amo camminare osservando la gente; osservo come si muove, come cammina, la postura, il vestiario, i colori, le espressioni, gli occhi.
Sempre più raramente trovo persone con cui scambiare uno sguardo, tanto meno un sorriso.

Teste chine sui telefoni sono state sostituite da portamenti più o meno tronfi.

Davanti a me una donna cammina con le spalle ricurve e la testa abbassata verso quello che presumo sia lo schermo di un telefono.
Indossa un paio di jeans che finisco
alla caviglia con delle frangette che i miei occhi trovano poco sopportabili.

La mia Dapilluminata mi tira le orecchie.

-Dev’essere quella moda di adesso Daphne, forse lei è felice così, con i suoi pantaloni all’ultimo grido. Si sente integrata nella società; cosa che per te è utopia.
Smettila di rammaricarti, il suo vestire non sono affari tuoi.
Vuoi aiutare la gente e ti perdi in questi pensieri da patogeno?-

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi