dap9
Deliri di una Diseducatrice Sessuale

Deliri di una Diseducatrice sessuale giorno ottavo

Deliri di una Diseducatrice Sessuale
Giorno ottavo

Ore 2.12
Karmacoma

Sto dormendo felice. Il mio cuore, la mia mente, il mio corpo sono completamente inermi.

-Mamma, sono tornata-

La vocina di quella che un tempo fu una piccola bimba paffutella, interrompe il mio sonno.
Penso a quando svegliavo mia madre al rientro dalla discoteca e mangiavo tonno in scatola alle quattro del mattino, in preda ad una crisi di fame post danze.

Dev’essere qualcosa che ha a che fare con il Karma, cacchio…
Sento le voci delle sue amiche come arrivassero da un pianeta molto lontano.

-Vi siete divertite?-

-No! Domani ti spiego.-

Svengo.

Ore 6.30
La solitudine

Perché la mia mente si attiva alle sei di mattina?

Dovrei impormi e farla tacere ma, ahimè, il tema che mi sta proponendo merita la mia totale attenzione.

“Parliamo di SOLITUDINE, cara Daphne” mi sussurra all’orecchio.

Mi sono sentita sempre molto sola.
Presumo sia per via del mio modo di vivere un po’ sconquassato e per le mie idee forse non ancora abbastanza in auge.

Non ancora.

Talvolta parlo e mi accorgo che le persone non capiscono ciò che sto dicendo e non per deficienza loro; alcuni fingono di comprendere sorridendo compiaciuti, altri annuiscono ma è palese che non mi stanno ascoltando, taluni rimangono incantati come se fossero sotto ipnosi.
Forse entrano in uno stato di incoscienza per sopportare le mie parole.

Non so.

Ore 9.00
Primo assistito

Giuseppe è un ragazzo di vent’anni, oggi abbiamo il primo colloquio.

-Daphne, non funziono molto bene.-

Vorrei rispondergli che neanche io funziono molto bene, che nessuno funziona un granché bene in codesto pianeta ma sospetto che non capirebbe la mia ironia in questo momento. Magari quando ci conosceremo meglio glielo spiegherò, forse potrà fargli bene sapere che è una creatura perfettamente allineata con quelle di questo mondo.

-Giuseppe, traducimi cosa significa per te non funzionare bene…-

Ore 12.34
Terza assistita

-Oggi Daphne voglio lavorare sul mio lavoro che fa schifo. Voglio cambiarlo, domani.-

Avrei voluto avere una Daphne anche io alla sua età. Una di quelle creature che ti dicono -Vola, se cadi ti aiuterò io-

A diciannove anni avevo un solo obiettivo; crescere due creature, possibilmente di sesso femminile e amarle.

Nel frattempo passavo da un lavoro stressante ad uno deludente, il tutto condito da persone che giudicavano il mio progetto di vita di sognatrice irrisolta.

Però ce l’ho fatta, alla faccia di tutti loro: il grande -In ogni caso Vi Amo-, è quasi pronto.

Paola ha tutta la vita davanti ma soprattutto è intelligente e ambiziosa.
-Daphne io voglio fare ciò che fai te, insegnami il tuo lavoro, fammi divenire una Daphniana-.

Ore 19
Cena

Ho deciso che non toccherò alcol per un po’ di giorni; minimo sei, massimo sessanta.

Non credo di arrivare al termine massimo. Forse arriverò al giorno cinque. Mi stupirei di me e non amo farlo.

La mia amica asseconda il mio delirio.

-Ci porta una mezza di gasata e una mezza di naturale-

Penso che sia l’inizio della fine.

-La naturale a temperatura ambiente-
Aggiungo.

Lo sto facendo davvero.
Non assumerò nessun tipo di alcolico, ad esclusione dei fiori di Bach.
Forse dovrei farla finita anche con quelli.

Vorrei isolarmi per una settimana dal mondo intero e dedicarmi a ciò che amo: libri, studio, esperimenti su me, silenzio, animali, elementi naturali, silenzio, una biro, un foglio.
Via il telefono, via il computer, via i vestiti, nuda; solo io, la carta, la terra ed una penna, famo due nel caso consumassi la prima .

-Utopie Daphne, non sei capace!-
La mia mente mi tortura, mi provoca.
Se fosse chiunque altro al di fuori di essa potrei prenderla come una sfida, ma lei… è cotanto potente.
Subisco il suo fascino, le credo, la adoro, la assecondo.

-Taci, stronzetta! Un giorno lo faremo.-
La mia anima è leggera, gioiosa, coinvolgente, amorevole, divina.
Godo della sua purezza, mi accoglie, mi culla.

Mi convince che ce la farò presto, prestissimo.

Il grande -In ogni caso Vi amo- è quasi pronto

…continua…

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi