amare fa schifo
Sesso e confusione mentale

amarsi fa schifo!

Ieri sera una maestra mi ha inviato questa mail, quando l’ ho letta mi sono commossa, per due motivi; uno perché lei è una maestra vibrante, due perché mi ha fatto un regalo bellissimo.
Ho pensato di condividere questo dono con il mondo:
“Ciao Daphne bella,
avevo piacere di scriverti qualcosa che mi è successo oggi e una piccolissima riflessione a riguardo.
Continuo a pensarci e ad approfondire l’ accaduto che, per motivi ovvi,  qui ho tagliato….
Oggi ero in una classe di  quarta elementare, ed un bimbo mi ha detto ” Maestra, amarsi fa schifo!”.
Con tutto l’amore che sono riuscita a tirare fuori, gli ho chiesto il perché di questa affermazione, con mia sorpresa, ma nemmeno così grande, il mio alunno mi ha risposto che dovrei guardare più film…” non vedi che si baciano così” e mima un bacio appassionato ” e poi tirano su le donne con violenza così e poi le spogliano…”
Ha esposto il  tutto  con una buona dose di teatralità.
Alcuni compagni erano imbarazzati, alcuni perplessi, ed alcuni riflessivi,  finché dal fondo della classe sento una voce, quella che non avrei mai creduto di sentire, che dice “Ma scusa, amarsi è un sentimento bello, non può fare schifo!” .
A parlare è la bambina sempre perfetta in prima fila ” amarsi è un’altra cosa, che viene prima di quelle cose lì….diversa….ad esempio: io amo la mia mamma!” .
Il  vocione del ragazzino sulla sinistra dice ” Poi, non lo sai che nei film è tutto finto???”
Tanti spunti, poco tempo……….pensa….. pensa…… pensa come agire.
Pensa come poter sfruttare al meglio la tua ora.
Decido di fare leva sulle loro risposte e sviluppiamo per una ventina di minuti il discorso dei film, che è finzione, che le scene vengono fatte e rifatte finché non sono perfette…sì, anche i baci!!!
Poi siamo passati a parlare dell’amore per i propri familiari e del voler bene ai propri amici, dicendo che fra non troppo tempo inizieranno a voler più bene a qualche amico rispetto ad un altro, ad avere una simpatia particolare per uno solo degli amici.
Suona la campanella……… il bambino che mi ha detto che amarsi fa schifo mi dice ” sì, maestra, ho capito i tuoi discorsi ma….io non mi sposerò mai se bisogna baciarsi e spogliarsi…quindi…resto dell’idea che questo fa schifo, anche se amarsi è un bel sentimento”
Ho riflettuto a lungo sulla bellissima discussione che ho avuto nella mia classe, ho pensato che probabilmente, questi ragazzini, stanno correndo verso la preadolescenza e non hanno ancora avuto input adeguati per elaborare questi primi cambiamenti nel loro vivere.
Fino a ieri non si erano nemmeno accorti che nei film i protagonisti si baciano, oggi si baciano “come sanguisughe” e tolgono reggiseni a destra e a manca….fino a ieri “amarsi” era il verbo per mamma e papà, oggi è rotolarsi a terra toccando tette e culi….posso capire che siano un pochino disorientati!!
Cosa possiamo fare noi genitori ed educatori davanti a queste disambiguazioni?
Penso che per cominciare possiamo prenderci cura di noi stessi, mostrando in primo luogo l’amor proprio, perché questo è fonte di benessere.
In questo modo impariamo a riconoscere in noi i pregi e i difetti che ci rendono unici ed irripetibili, mostrare loro che per stare bene con gli altri bisogna prima di tutto  stare bene con il proprio io, ripetere all’infinito che il rispetto per se stessi passa anche dal rispetto per gli altri e viceversa, far capire che possiamo esprimere chi siamo e cosa proviamo, anche attraverso il corpo, ma nel rispetto di sé e degli altri.
Ecco, spero possa esserti utile.
un besito la maestra vibrante”
Possiamo ammettere che in Italia esistono ancora dei grandi maestri!!!
GRAZIE PER AVER CONDIVISO QUESTA COSA.

1 commento

  1. Livio

    4 Feb 15 at 19:13

    Va’ detto. Amare fa un po’ schifo. Ma non nel senso biblico.

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi