image
Daphne e la Sessuologia

Allegramente sola: giorno 9

Giorno 9

Ore 9.31
In posta

Le bollette sono scadute da una decina di giorni: é ora di pagarle.
Per anni l’ufficio postale è stato tra i primi posti nella mia  lista “luoghi abominevoli”, avevo gli addebiti in banca, proprio per evitare al massimo la sua frequentazione.
Oggi andare in posta è nei primi posti della lista “luoghi divertenti”, ci sono situazioni da cui non posso scappare; così ho deciso di goderne appieno.

Entro in posta e osservo la popolazione:
Età media sessant’anni
Percentuale di sclerati 92%
C’é un odore che assomiglia a quello che si sente quando si entra in una casa di riposo, ma qui e ora siamo nell’ufficio postale di via Martiri della resistenza…. perché c’è questo tanfo?
Meglio non farsi certe domande, tanto tra pochi minuti il mio olfatto si sarà adeguato.

Adesso l’obiettivo principale è farsela passare, sono il numero C062 e siamo al numero C023, senza contare che ci sono in fila anche gli E e gli A. Devo trascorrere qui almeno un’oretta.

Cerco qualcosa di divertente…….

la signora bionda davanti a me è perfetta, mostra i primi chiari segni di impazienza, le sue gambe si muovono irrequiete  e la sua espressione parla chiaro: adesso sbotto.

Mi basta guardarla per essere già a buon punto con il divertimento. Inizio a ridere da sola, ovviamente nessuno é divertito, cerco sempre un complice ma raramente lo trovo, almeno in questi posti.

Mi trattengo, in effetti non c’è un cazzo da ridere, dovrò passare molto tempo qui e ora tra gente incazzosa e maleodorante.

Penso a qualcosa di triste…..niente, non c’è nulla che mi rattrista, e poi  la signora ha cominciato lo show.

Si alza in piedi e comincia a parlare con il povero disperato (che ha avuto l’imprudenza di non guardare in faccia la persona a cui si stava sedendo vicino): insomma, io sono E, è mezz’ora che chiamano la  C, non è possibile, è dalle 9 che sono qui!!!

Il signore anziché sdrammatizzare pensa bene di enfatizzare il tutto.
Iniziano così una serie di lamentele infinite, tutta la popolazione in attesa inizia a sbuffare e lagnarsi.

Io mi piego in avanti per nascondere le mie risate, mi copro la faccia, se mi beccano sono finita.
Sembra di essere in un film di Benigni.
È quasi il mio turno, non ho ancora trovato nessun sorriso intorno a me, quando, alzando lo sguardo vedo un signore sulla settantina con le stampelle.
Ci guardiamo ed ecco che finalmente trovo quello che cercavo: un viso allegro con un sorriso di rara bellezza.
Sorrido al signore e ci salutiamo, mentre abbasso gli occhi vedo che gli manca una gamba.
È incredibile, su cinquanta persone che ho  intorno, l’unica anima gioiosa é quella di un fisico a cui manca un arto.

Grazie per il sorriso simpatico signore con le stampelle.

Ore 13.55
Giretto con DefiGatta

La mia gattina non é più giovane, soffre di demenza senile felina da qualche mese. Ogni tanto si perde per la casa e inizia a miagolare disperatamente, scambia la sua padrona per il wc e temo che soffra anche di bulimia.

Non riesce più a uscire da sola, così ogni tanto la porto a fare un giretto nel giardino condominiale sotto casa.

Sono in giardino con la mia vecchia gattina, è una bella giornata, lei si rotola nell’erba felice e io provo un senso di tenerezza mischiato a felicità.

È un momento di pace assoluta: gli uccellini, il caldo sul volto, l’odore dell’erba e……. qualcuno che urla “Signora Daphne…signora Daphne”, alzo la testa. La vicina di sopra mi fa notare che ai gatti é vietato fare i bisogni nel giardino.

Io la tranquillizzo, le spiego che sono solo giretti per farla stare meglio.
Evito di dirle che, oltre alla sua lettiera, preferisce usare il mio letto per fare i suoi bisognini.

Mi chiedo come fa a spiegare ai gatti che girano da soli, come solitamente avviene, che per loro é vietato fare i bisogni nel giardino.
Per un attimo ho una visione: la vicina che rimane tutto il giorno alla finestra interloquendo con i gatti “hei gatto, é vietato defecare qui!!”

Dalle 14.30 alle 20.30
Lavoro

Sistemo gli ordini delle mie consulenti vibranti, é forse l’unica cosa che odio fare, ma finché non sarò economicamente forte devo occuparmi un po’ di tutto: ordinazioni, spedizioni, preparazione dei pacchi vibranti, mail, rotture di stock e rotture di caxxo.

Tra pochi giorni c’è il corso per le nuove consulenti… fa lo stesso, a quello ci penserai, adesso lavora e non pensare a quello che sarà.

Sono spettinata, disperata e non riesco a concentrarmi; il telefono continua a suonare, messaggi su whatsApp, messaggi su Telegram, messaggi in segreteria… non resisto…. apro WhatsApp.

Ogni tanto mi devo concedere una pausa, il primo messaggio è di una delle consulenti di Brescia, Simo.

Lei è la nostra mamma vibrante, ha la capacità di farmi sorridere sempre, non capisco mai se è seria o se sta scherzando, tutto quello che dice ha un sapore ironico che personalmente apprezzo moltissimo.

Ci informa che oggi é il compleanno di due dei suoi tre figli.

image

Ore 20.34
Mi preparo per conoscere un nuovo amico

Tra esattamente 56 minuti devo trovarmi al Museum pub con il mio nuovo amico. Ovviamente vivendo qui e ora non ho programmato nulla: non so come vestirmi, non so se devo truccarmi, le mie mani fanno cagar, mi guardo le gambe sperando di essermi depilata qualche giorno fa e direi che almeno quelle sono a posto.

Apro l’armadio, lo fisso chiedendomi come si veste una donna al primo appuntamento…. mi rispondo un bel “chi se ne frega, mi vesto come ne ho voglia, io sono così e non ho nessuna intenzione di fingere di essere figa”.

Prendo un vestitino, me lo infilo al volo, metto i miei stivali preferiti e un pochetto di matita sotto gli occhi.

Sono pronta, vado a brindare alla vita con il mio nuovo amico.

Buona serata
Daphne V

3 commenti

  1. eugenio

    22 Apr 15 at 17:49

    ciao Daphne
    volevo farti i complimenti per quello che stai scrivendo.
    Mi sto perdendo nella lettura dei vari giorni, ormai è diventato un appuntamento giornaliero.
    ciao buona serata.

    1. 22 Apr 15 at 23:37

      Ciao 😀 mi fa super piacere, grazie
      !!!

      1. 1 Mag 15 at 14:14

        Grazie David!

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi