image
Daphne e la Sessuologia

Allegramente sola: giorno 4

14 aprile 2015
Giorno 4

Ore 6.59
Il risveglio di merda

“Mammmmaaaaa,  la Clarissa non toglie il suo caricabatterie e devo caricare il mio telefonoooo”

Ditemi che non é vero…
Respira……
Ohmmmm Ohmmmm

Le mie figlie non possono litigare per una presa, ci sono 49 prese sparse per la casa… in più sono le 6.59 di mattina…..
Le ignoro, se lo meritano.

Ore 8.19
Osservo la popolazione dei caffeggianti

Se riuscissi ad andare a bere il caffè nel bar gestito dai baldi giovani forse avrei più possibilità di ammiccare, ma qui nel “Trash bar” sotto casa, io mi diverto, se deve arrivare l’ amore che arrivi ridendo qui e ora: fanculo gli ammiccamenti.
Ammiccamenti vs Risate 0-10

Ore 10.07
Arriva il corriere e con lui tutti gli amici vibranti

Ogni volta che arriva il corriere apro la porta con mille aspettative: sarà simpatico, alto, figo, sorridente, snello, avrà un bel sorriso e sarà gentilissimo.
Le aspettative ci fottono sempre.
Apro la porta e davanti a me c’è un personaggio buffo, incazzoso, basso e rozzo, ovviamente a sorridere sono solo io mentre lui si limita a dire “firmi qui, prego”.

13.55
La libertà

“Libertà”….. parola fighissima.
Adesso vado davanti allo specchio e urlo “sono libera!”… fatelo anche voi, è divertente (meglio se siete in casa da soli).

13.58
Davanti allo specchio

Eccomi, qui e ora davanti allo specchio. Mi gonfio ben bene e dico “sono libera!”.

Scoppio a ridere.

Macché libera, guardati, sei condizionata da seimila fattori esterni e interni!
Alcune persone tengono parecchio a proclamarsi libere.
Fanxulo, io per di più sono doppiamente schiava:
1 Schiava con la consapevolezza di agire in base alla mia istruzione, al mio vissuto, al mio credo. Schiava del mio ego che immancabilmente mi fotte. Schiava del defunto passato e dell’ improbabile futuro. Schiava del telefono, dei “like” su facebook, del bel tempo, dei sogni…basta….. solo vivendo qui e ora posso essere libera, e oggi ho deciso di esserla.
2 Schiava di tutte le cose che possono condizionare le mie azioni senza rendermene effettivamente conto.

14.00
Lavorando e bevendo un caffè con Stefania Vibrante

Ovviamente il caffè si beve al “Trash bar”, dove il divertimento è assicurato.
Stiamo parlando di lavoro quando arriva l’ esaurito di turno.
Uomo esaurito: .. si …. e …..ciao bimbe, come va? Quanti anni avete?
Io: silenzio e testa china
Stefania: ciao io ho 48 anni e tu?
Uomo esauruto: eeee… quanti me ne dai?
Io: doppio silenzio
Stefania: non saprei…. 65′ 75?
Uomo esaurito: e si… ne ho 85! Una volta andavo alla ricerca……. una volta… ci siamo capiti no?
Io: ho un conato
Stefania: alla ricerca di cosa??
Io: Stefy, ti prego, non cagarlo…
Uomo esaurito: alla ricerca di quelle giovani come voi!!
Si gira verso di me (che culo) e chiede “e tu?? Quanti anni hai tu?? Chi sei, sua figlia?”
Io: ecco…ti sta bene Stefy, ti avevo detto di ignorarlo….
Stefy: taci va….
L’ omino non contento continua a interloquire quasi da solo, noi non lo ascoltiamo più, l’ unica cosa che sentiamo prima che sparisca (per la mia gioia) è “Iòla!!”

Dalle 16 alle 18.13
Colloqui telefonici con le candidate vibranti

Per ora ho selezionato 6 candidate…e che candidate!!

image

Dalle 18.14 alle 18.43
La mia mente si impossessa di me. Fanxulo me.

Ci sono momenti in cui rimanere qui ed ora è difficilissimo, far tacere la mente è faticoso quando le hai permesso di usarti anziché usarla. Fortunatamente Mr Universo arriva in soccorso quando vede che stai cercando di aiutarti: entra in camera mia figlia Caterina con un vassoio pieno d’ amore:

image

Dalle 18.44 alle 20.00
Finisco di fare i colloqui

Elaborazione negativa
-Cavolo, il mio staff si sta allargando, non so se riuscirò a gestire il tutto da sola
-Cavolo, il mio staff si sta allargando, non sarà facile gestire tutto ma ci metto tutto l’ impegno per fare del mio meglio.

Ore 20.07
Accendo la musica: Io?Drama “Dafne in tangenziale” …. qui e ora è perfetta per me

Canto e mi verso un bicchiere di rosso.

Buon qui e ora
Daphne V.

1 commento

  1. Stefania vibrante

    15 Apr 15 at 15:32

    ..che dire…quel “iôla” resterà indelebilmente impresso nella mia memoria

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi