image
Diario di Daphne Vibrante

Allegramente sola: giorno 29 “L’amico deceduto”

Allegramente sola
Giorno 29

Orario indefinito
Ascoltando la signora pioggia

Sta diluviando, molti non amano la pioggia, io l’adoro.

Amo sentirla cadere, è rilassante.

Camminare a ritmo delle goccioline che scendono sulla mia testa bacata mi fa sentire libera.

La pioggia è liberatoria, illuminante e purificante, lava e nutre la nostra magnifica terra.

Dovremmo “sfruttare” questi momenti per gioire: visto che qui e ora sta piovendo, perché non godersela invece di menarsela?

Ore 12.15
Caffè dall’amica Giorgia

Giorgia mi sta aspettando sul ciglio della strada “Amicaaa, ciaooo”, le vado incontro e abbracciandola le mostro il mio seno “Cavolo amica, non stringermi troppo, ho un male assurdo; osserva attentamente che tettonine, mi stanno finalmente crescendo!!”

Stiamo ridendo guardando il “malloppo”, dietro di noi si sente gridare “Hei, lo sai che puoi essere causa di incidenti?? Sono già passate due macchine con i guidatori in serie difficoltà!”, mi giro e vedo un cavolo di vigile che sta venendo verso di noi.

Per un attimo vado in ansia; mi chiedo se far vedere la “mercanzia” ad un’amica sul ciglio della strada sia reato, ma il simpatico vigile sta ridendo come un matto “devi stare attenta, certe scene creano scompiglio!”.

Ore 13.49
Pranzo con Davide di Vibroland

Davide mi porta a mangiare in un ristorante non lontano dal vibroMagazzino, intanto sfoggia il catalogo e inizia a parlarmi di un nuovo prodotto.

Sembra interessante ma qui e ora Mr. Universo non mi concede di investire denaro in nuovi amici vibranti.
Lo guardo con distacco, fingendo di non essere interessata.

Finito di mangiare fa qualcosa di strepitoso:

mi regala l’ oggetto di cui abbiamo parlato pranzando.

Ore 19.34
Rientro a casa

Prima di preparare la cena alla mie amate ieneFiglie devo mettere il nuovo amico sotto carica.

Questa notte sarò impegnatissima, evviva!!!

Apro la scatola, guardo il regalo di Davide “Buongiorno, tu sarai Gildo!”

Mentre Gildo si carica preparo la cena, Caterina si avvicina al telecomando del vibroFriend “Mamma cos’è questo coso?”, le rispondo con il sorrisone da pirla “Cate, è il telecomando di un amico vibrante!”, lei lo mette giù rassegnata “mamma, sei fuori!”.

Ore 22.32
Gildo non ci sta dentro

Tolgo dalla carica il regalo che mi ha fatto Davide, cerco di accenderlo….nulla…Gildo è svenuto o forse è deceduto.

Un minuto di silenzio…..

…………Riproviamo……………………..niente…..

Avevo programmato una serata conoscitiva, sicché ho acceso la candelina alla lavanda, disposto i petali di rosa sul letto, spruzzato il profumo afrodisiaco sui cuscini…. è tutto perfetto, cribbio, amico mio resuscitaaaaaaa, vibraaaaaa per meeeeeeee
………………………….

Ore 22.36
Cercando di rianimare l’amico deceduto

Schiaccio il pulsante di accensione; gli sto praticando una specie di massaggio cardiaco, lui dà qualche cenno di vibrazione, mi illudo di averlo rianimato…….dopo pochi secondi cala il silenzio.
Inizio a ridere da sola, in quel momento entra Caterina in camera “mamma, che cavolo stai facendo??”, sghignazzo beata mentre metto Gildo in una specie di bara “Cate, il nostro simpatico amico ci ha lasciate…..”.

Gildo non ce l’ha fatta.
Ora del decesso: 22.43

image

Ore 22.51
La serata romantica é rimandata

Vado a letto allegramente sola: do il bacino all’adorata figliolanza, accendo le candeline, mi faccio su nella mia copertina bucata, ringrazio mr Universo per la bella giornata, mando la buonanotte all’amica Giorgia e all’amica Elisa ❤

C’è un bellissimo silenzio pieno d’amore….. è tutto perfetto qui e ora, non metto neanche la canzoncina della buona nanna, sto bene così.

Notte

Daphne V

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi