image
Daphne e la Sessuologia

Allegramente sola: giorno 11

Allegramente sola
Giorno 11

Ore 9.34
La sveglia non ha suonato, o l’ha fatto e DefiGatta l’ha spenta.

Questa mattina mi sento Bianconiglio: è tardi, è tardi !!!!!
Non riesco più a fare le cose di corsa, la mia magrezza ha raggiunto i massimi livelli storici e mi costringe a vivere in modo rilassato, quasi ovattato, qui e ora, anche se sono in ritardo, anche se forse arriverò alle udienze di Clarissa quando saranno già finite.

Guardo il telefono, c’è un suo messaggio: mamma siamo arrivati in Friuli, è un bel posto, ma non sto bene.

Sento una fitta al cuore, sono settimane che non si sente bene per un motivo o per l’altro…. quando un figlio soffre il genitore sente il suo malessere moltiplicato per cento.
Metto via l’emotività, le emozioni, le paure e pure la madre apprensiva: “stai tranquilla Cla, risolviamo tutto”,  lei risponde con una faccina sorridente  ” 😀 lo so, noi risolviamo sempre tutto”.

Ore 11.45
Tra un prof e l’altro

Le udienze settimanali sono veramente una rottura di palle e, chi ha avuto la “fortuna” di farle, capisce cosa intendo.
Tra un insegnante e l’altro ho un buco di quaranta minuti.

Non riesco a stare seduta tra i genitori, eppure tutti chiacchierano, parlano, socializzano, anche se fondamentalmente non si dicono nulla.

Sembra quasi che abbiano paura del silenzio, silenzio che io trovo estremamente affascinante, soprattutto se non c’è nulla da dire.
Per me è una tortura, esco.

Ore 11.54
Aperitivo

Sto fando un giretto in cento, nell’attesa che ri-giunga l’orario delle “amate” udienze,  ed ecco che mr Universo mi fa incontrare uno dei miei amici sessantenni. Sono felicissima, lo saluto abbracciandolo e decidiamo di bere qualcosa.
Chiacchieriamo di tutto e di più, non abbiamo molto tempo, lui mi dice una cosa che trovo stupenda: “Sai Daphne, mia moglie è la persona per cui provo più stima al mondo”, continua parlandomi di lei, ma senza occhi a cuoricini, senza sdolcinerie, solo con la bellissima consapevolezza di avere una creatura speciale al suo fianco.
È ora di tornare alle udienze, mi viene la nausea al pensiero.

Claudio mi saluta, mi dá un bacino sulla guancia e mi dice “c’è un mondo brutto,  fastidiosamente brutto, ma tu sei davvero bella, sei una gran bella cosa”.
Mi passa la nausea da udienze.
Buona giornata Claudio, salutami la tua magnifica moglie ❤

Ore 13.58
Messaggio da Clarissa

Mamma sto meglio, qui è bellissimo, mi manda una foto

image

Gli amici ti salvano sempre un pezzo di vita, soprattutto a sedici anni. Guardo l’immagine e mi riempio di gioia.

Ore 15
Preparo il corso con Giulia

“Daphne sono al bar sotto che ti aspetto!”, guardo il messaggio, sogghigno pensando a lei tra gli ottantenni del Trash bar  “Ok Giulia, arrivo, nel frattempo non agganciare troppo”.

Giulia è la nostra ostetrica vibrante; ha l’entusiasmo di una ventiquattrenne e le competenze di una cinquantenne.
Ha preparato un corso fighissimo; apre il programma, lo sfoglia, mi spiega che farà una parte dove il pavimento pelvico parlerà in prima persona, cavolo é geniale.

“Grazie mr Universo per me qui e ora, è perfetta!”

Ore 18.47
Momento di depressione

Ho un attimo di scompenso, la cosa positiva è che fino a poco tempo fa gli “attimi di scompenso” duravano 24 ore, oggi 15 minuti, ma…… qui e ora mi arriva un messaggio dal mio nuovo amico….durata dell’ attimo di scompenso: 2 minuti scarsi!

Ore 21.30
Il ritorno della figliolanza

Finalmente sono tornate le ragazze, da quando ho un “fu marito” stanno con me una settimana si e una no e questa è la mia settimana, che gioia!!!
Entrano in casa insieme a Castagnetta piene di borse e borsine, Caterina ha il caricabatterie intorno al collo… la guardo ridendo.
Quando entrano in casa portano luce, oltre a un gran casino, il tutto mi trasmette una gran pace.

Bentornate iene!!

Buona serata
Daphne V.

Lascia un commento

Autore del post

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi